Post Date : 2 dicembre 2014

Socially Correct 2014: la lotta allo spreco di cibo, illustrata dai giovani

sociallycorrect
sociallycorrect

Post Detail

@andrea_segre #unannocontrolospreco #sociallycorrect

Mercoledì 3 dicembre alle ore 16.30, presso Cubiculum Artistarum – Palazzo dell’Archiginnasio di Bologna si svolgerà l’incontro pubblico per la presentazione del progetto Socially Correct 2014.

Il 94% degli italiani, secondo il Rapporto 2014 di Waste Watcher sullo spreco domestico, chiede informazioni diffuse sul tema dello spreco alimentare, e l’83% degli italiani auspica l’introduzione di una campagna di educazione alimentare nelle scuole: «Promuovere l’educazione alimentare, anche e soprattutto a partire dalle scuole introducendola come materia d’insegnamento è una battaglia centrale per favorire una svolta culturale nel Paese intorno a cibo e salute, restituendo valore al cibo. Alimentarsi bene, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo è un diritto», commenta il presidente di Last Minute MarketAndrea Segrè. Proprio a partire da queste considerazioni Last Minute Market e la sua campagna di sensibilizzazione “Un anno contro lo spreco” promuovono aBologna l’incontro di mercoledì 3 dicembre, Contro lo spreco di cibo, diamoci una scadenza, in programma dalle 16.30 al Cubiculum Artistarum del palazzo dell’Archiginnasio di Bologna, organizzato in collaborazione con l’ANA – Accademia Nazionale di Agricoltura, Bologna. L’evento offrirà l’occasione per presentare la campagna Socially Correct 2014 dell’Associazione Paolo Ettorre sui temi dello spreco di cibo – “Il 51% degli italiani compra frutta che diventerà spazzatura”, recita l’headline della campagna – e i progetti che intorno all’educazione alimentare si intrecciano per iniziativa di aziende impegnate su questo fronte, come Alce Nero, Granarolo e Nordiconad.

All’appuntamento di mercoledì 3 dicembre, coordinato dalla giornalista del Sole 24 Ore Mara Monti, coautrice del libro “Cibo criminale”, prenderanno parte Annette Ettore, presidente dell’Associazione Paolo Ettorre – Socially Correct, e Andrea Brustia, account supervisor dell’agenzia Saatchi&Saatchi: insieme presenteranno la campagna realizzata gratuitamente da giovani pubblicitari a favore del Piano nazionale di prevenzione dello spreco alimentare (PINPAS), istituito dal Ministero dell’Ambiente. Con loro ci saranno il presidente di Last Minute Market Andrea Segrè, il presidente di Alce NeroLucio Cavazzoni, la responsabile comunicazione e Corporate Affairs Granarolo Myriam Finocchiaro e il direttore Area Emilia Nordiconad Gianluigi Covili. Il direttore marketing di Poligrafici editoriali Pierluigi Masini presenterà per l’occasione il campionato studentesco “Cronisti in classe” promosso in partneship con la campagna di Last Minute Market, e il giornalista Sky Luca Corsolini, curatore del progetto di sensibilizzazione sociale Assist della Lega Nazionale Pallacanestro, illustrerà l’iniziativa che è gemellata quest’anno alla campagna “Un anno contro lo spreco”.

Proprio in vista dell’appuntamento, l’Osservatorio Waste Watcher (Last Minute Market / Swg) ha avviato un monitoraggio sulle abitudini alimentari in Emilia Romagna, rapportate al dato nazionale: emerge che in Emilia Romagna la parola cibo evoca sensazioni positive per l’83% degli intervistati, e che i cittadini della regione si sentono piu’ in forma che altrove in Italia: si dichiara infatti normopeso il 41% degli intervistati dell’ Emilia Romagna, contro il 35% degli italiani, e si dichiara in sovrappeso il 55% contro il 59% degli italiani. Dal sondaggio Waste Watcher emerge inoltre che in Emilia Romagna lo sport (41%) e la sana alimentazione (50%) sono il migliore antidoto per ritrovare la forma fisica. Il 65% degli intervistati, infine, considera Expo 2015 una manifestazione importante per accrescere le conoscenze nell’agroalimentare. A livello nazionale il dato è del 63%.

La campagna di comunicazione vincitrice del “Premio Socially Correct 2014” è stata promossa nel ricordo e nel nome di Paolo Ettorre, a lungo amministratore delegato dell’agenzia Saatchi&Saatchi: per l’edizione 2014 l’associazione ha scelto come tema la prevenzione degli sprechi alimentari e ha quindi offerto aPINPAS, il Piano di Prevenzione del Ministero dell’Ambiente, una campagna interamente progettata e realizzata da giovani studenti delle scuole e Istituti d’Arte italiani. La campagna focalizza l’attenzione sulla percentuale degli italiani che dichiarano di sprecare frutta, verdura e formaggi. Il messaggio della campagna, infatti, denuncia che “già al momento dell’acquisto una parte della nostra spesa è destinata a diventare spazzatura”. Inoltre, la campagna invita tutti a scoprire e a mettere in pratica tutti quei piccoli accorgimenti che possono concretamente ridurre lo spreco, piccoli gesti suggeriti dal sito: unannocontrolospreco.org.

Info: www.unannocontrolospreco.org  www.sociallycorrect.it  www.lastminutemarket.it

Tags

Author

Related Posts

©2014 bolognachannel.tv