Post Date : 26 novembre 2014

Alex Zanardi per l’apertura di Handimatica 2014

Gabr2611
Gabr2611

Post Detail

#Handimatica2014 #Asphimakey #Bologna @FondazioneAsphi @lxznr

Giovedì 27 novembre inaugura a Bologna HANDImatica 2014, la mostra-convegno dal respiro nazionale che ogni due anni riunisce esperti, aziende, operatori e famiglie sul tema delle tecnologie digitali a favore delle persone con disabilità e delle persone anziane non più autosufficienti o con fragilità. Per questa decima edizione, personalità di spicco tra cui il grande Alex Zanardi – che parteciperà a una serie di eventi nel pomeriggio di giovedì 27 novembre – e attenzione puntata sui temi di maggiore attualità, attraverso i numerosi convegni e l’area espositiva.

Tra i tanti appuntamenti in programma giovedì 27 novembre di seguito una selezione di quelli di maggior rilievo nei diversi settori d’interesse.

CONVEGNO D’APERTURA

Città intelligenti, città a misura di tutti? L’inclusione al tempo delle smart city (10.15 -13.00)
L’evento apre la X edizione di HANDImatica, offrendo una panoramica sul rapporto fra tecnologie digitali e inclusione delle persone, con uno sguardo al passato per capire meglio l’oggi, il tempo delle smart city. E’ sempre più importante infatti mettere a fuoco la relazione fra la tecnologia e le persone, oggi chiamate a confrontarsi, con le proprie caratteristiche fisiche, sensoriali, cognitive e di ambiente di vita, con l’avvento di un nuovo modello organizzativo della città e dei suoi servizi. Il punto fondamentale è rappresentato dal progetto di uno sviluppo sostenibile della società anche dal punto di vista sociale, tenendo conto sia della persona nella sua dimensione completa e reale, sia dell’impatto che essa ne riceve. Questo vale per tutto il processo di sviluppo, dalle metodologie utilizzate, alle infrastrutture, agli ambienti di vita e alla loro interoperabilità, fino ai servizi. L’utente, da parte sua, è sollecitato ad acquistare fiducia nelle potenzialità della tecnologia, pronto ad individuare e superare ogni possibile barriera, ma soprattutto a sfruttarne le possibilità di inclusione e di miglioramento della qualità di vita. Ciò richiede una reciproca e sempre maggiore conoscenza e consapevolezza.

Modera l’incontro Matteo Schianchi (giornalista); intervengono: Franco Bernardi, Presidente Fondazione Asphi Onlus; Mario Barbuto, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti; Matteo Lepore, Assessore del Comune di Bologna; Andrea Canevaro, Università degli Studi di Bologna; Pier Luigi Emiliani, IFAC Consiglio Nazionale delle Ricerche; Paolo Nesi, DINFO Università degli Studi di Firenze; Marco Sacco, ITIA Consiglio Nazionale delle Ricerche; Laura Burzagli, IFAC Consiglio Nazionale delle Ricerche; Marco Monti, IBM Italia; e Gianluca Mazzini, Direttore generale, Lepida spa.

L’evento è sottotitolato, interpretato LIS e trasmesso in Streaming.

Dislessia: gli apprendimenti nel contesto Scuola, Doposcuola, Casa … Esperienze e proposte (10.30 – 12.30)
Lo sviluppo tecnologico degli ultimi anni è segnato dall’evoluzione continua dei dispositivi digitali, sempre più piccoli, potenti e mobili, capaci di scrivere sotto dettatura e leggere in più lingue. Accanto alle pratiche più tradizionali, si aprono nuove possibilità di partecipazione e inclusione scolastica, da parte di tutti gli alunni, compresi quelli con bisogni educativi speciali. Quali sono le opportunità e/o i rischi per gli alunni/studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento? Questo incontro intende fare il punto sulla situazione attuale e ipotizzare linee di sviluppo future a partire dalle esperienze in corso.
Evento trasmesso in Streaming.

Si può ricominciare, con la vita e con il lavoro (14.30 – 1730)
Convegno organizzato in collaborazione con Centro Protesi Inail, Fondazione Montecatone e Niguarda di Milano
Il seminario presenta la testimonianza di alcune importanti realtà riabilitative italiane, che attraverso una presa in carico complessiva (sanitaria, psicologica, relazionale) di persone con disabilità acquisita a seguito di trauma, hanno offerto loro importanti strumenti per ricominciare, ritrovando un ruolo nei rapporti familiari e sociali e intravedendo la possibilità di una nuova prospettiva professionale. La tecnologia gioca un ruolo importante perché la recente rapida evoluzione ha permesso lo sviluppo di strumenti assistivi innovativi, flessibili e personalizzabili, utili per ritrovare importanti autonomie e di qui partire per ripensarsi nel mondo del lavoro.

Il welfare aziendale: buone pratiche a confronto (10 – 13)
Il WELFARE AZIENDALE sta diventando, oggi, un importante strumento di conciliazione tra la vita personale – familiare e il lavoro. Secondo il Rapporto 2013 sul Secondo Welfare, il 95% delle imprese sarebbe interessato a mettere in atto politiche di conciliazione. Perché? “Il dipendente che lavora bene è anche più produttivo. E non si sprecano risorse preziose”. Inoltre numerose aziende propongono differenti misure per incoraggiare i dipendenti a non recedere davanti alla sfida del doppio impegno tra casa e ufficio. “Il welfare aziendale è uno strumento che va oltre la pura retribuzione e l’incentivo economico. Non solo soldi ma soprattutto servizi spesso su misura e quindi più efficaci. Questo può migliorare la cultura organizzativa e rende l’ambiente di lavoro più sostenibile”. La tecnologia, anche in questo caso, può dare un notevole contributo di facilitazione ed opportunità.

HAPPY HOUR IN TEATRO DI POSA

DOVE STA LA FELICITA’? Parole, musica, persone
ore 17,45 – SPETTACOLO TEATRALE ACCESSIBILE (LIS e sottotitolazione): “L’UCCELLINO AZZURRO” mise en éspace
Liberamente tratto da “L’Uccellino azzurro” di Maurice Maeterlinck con Francesca Mazza e Antonella Oggiano del Gruppo Lettura San Vitale a cura di Francesca Mazza, con la collaborazione di Sandra Soncini e Maria Rosa Damiani.
Nella fiaba teatrale, l’autore ci accompagna in un viaggio alla ricerca della felicità. I due piccoli protagonisti ricevono l’incarico di ricercare un uccellino che solo, farà guarire una bambina da una sconosciuta malattia. Grazie ad un magico cappello attraverseranno vari regni, vivranno avventure, faranno incontri struggenti e paurosi per scoprire che l’uccellino – la felicità – ha sempre abitato nella casa da dove sono partiti. In modo forse un po’consolatorio l’autore cerca di convincerci che la felicità vera è a portata di mano, vicina a noi, basta saperla riconoscere. Non rinuncia però all’ironia e ad un saggio avvertimento: la felicità è difficile da afferrare e, purtroppo, non resta a lungo nelle nostre mani.

ore 19,00 – Parole, musica e buffet

Matteo Bortolotti, scrittore, ci fa incontrare gli autori di: “La Squadra H e la casa delle finestre che piangono” romanzo di Maurizio Cocchi.
“La mano di corallo” romanzo di Gianni Cascone

ore 20,15 – Deaf Dj Paris
Giovanni Parisi ci farà ballare con la sua compilation musicale.

Fondazione ASPHI – 051277823-825
www.handimatica.comwww.asphi.it

Tags

Author

Related Posts

©2014 bolognachannel.tv