Post Date : 9 luglio 2014

Bè Bolognaestate 2014: gli appuntamenti di giovedi 10 luglio

bolognaestate
bolognaestate

Post Detail

#bologna #bolognaestate @twiperbole @turismoer @BolognaCultura @bolognaestate

Di  seguito la selezione di appuntamenti del cartellone di bè bolognaestate per   giovedì  10  luglio.  Il  calendario  completo  con  tutte  le informazioni aggiornate è disponibile su www.bolognaestate.it

Il Giardino della memoria
Parco della Zucca, davanti al Museo di Ustica – via di Saliceto 3/22
ilgiardinodellamemoria.it
Nell’ambito  della   rassegna  teatrale  di  Dei  Teatri,  della Memoria  ,
direzione artistica di Cristina Valenti.
Con  questo cartellone di appuntamenti prosegue l’impegno dell’Associazione Parenti  delle  Vittime  della  Strage  di  Ustica nella convinzione che le espressioni più innovative dei linguaggi artistici (teatro, poesia, musica) qualifichino e rendano feconda la trasmissione attiva della memoria.
ore  21.30  M.E.D.E.A. Big Oil Spettacolo vincitore del Premio Scenario per Ustica 2013. Collettivo InternoEnki, testo e regia Terry Paternoster. con Maria Vittoria Argenti, Teresa Campus, Ramona Fiorini, Chiara Lombardo,
Terry  Paternoster, Gianni D’Addario, Raffaele Navarra, Donato Paternoster, Alessandro Vichi.
M.E.D.E.A Big Oil è l’acronimo con cui è denominato il master in Management dell’Economia  dell’Energia  e dell’Ambiente organizzato e gestito dall’Eni in  Basilicata.  Da  questa  strana fatalità, nasce l’idea di raccontare il
dramma della Basilicata sventrata dalle trivellazioni petrolifere, giocando con  graffiante  ironia  tra  gli  archetipi  del mito. Al mito greco fa da contrappunto  costante il mito locale, quello incarnato dalla Madonna Nera, venerata sul Monte Sacro di Viggiano, ai cui piedi brucia la fiamma perenne del Centro Oli della Val d’Agri.
“Avrei  potuto  scrivere  l’ennesimo libro che parla di petrolio, invece ho scelto  di  mettere  insieme  un  gruppo di 31 persone, nel periodo storico peggiore.  Perché  oggi  è  “follia”  lavorare  in  gruppo,  facendo teatro indipendente.  Per  mia  natura,  non seguo le mode ma le necessità, e oggi ritengo  sia  necessario unirsi, per dimostrare a quello stesso sistema che ci  vuole  soli,  deboli e “tutti contro tutti”, che le “grandi rivoluzioni sono fatte di piccoli gesti”. (Terry Paternoster) In  caso  di  maltempo  lo  spettacolo  si  terrà presso la Sala del Centro Montanari adiacente il Giardino (via di Saliceto 3/22)

In  occasione  dello spettacolo, il Museo per la Memoria di Ustica effettua un’apertura  straordinaria  dalle  ore  20 alle ore 24: alle ore 20, visita guidata  a  cura  del Dipartimento educativo del MAMbo. Una visita al luogo che  l’artista  francesce  Christian  Boltanski  ha  creato per la città in ricordo delle vittime della tragedia di Ustica. Un’occasione per riflettere sulla  memoria e sull’identità di ciascuno di noi, ripercorrendo le vicende della nostra storia contemporanea.
Prenotazione     obbligatoria     allo    051    6496628/611    oppure    a
mamboedu@comune.bologna.it.
Ingresso al museo: gratuito visita guidata: € 4

Bolognetti Rocks vicolo Bolognetti 2
bolognettirocks.it
ore  21  RockER Festival 2014: Timber Timbre live (USA – Folk/Blues – Art & Crafts). Concerto unica data italiana.
Timber  Timbre,  la  creatura  del  compositore e musicista canadese Taylor Kirk,  giunta alla ribalta grazie al precedente album Creep on Creepin’on e all’inserimento  di  diversi  brani nelle colonne sonore di serie cult come The  Walking  Dead e Breaking Bad, arriva finalmente in Italia per un’unica data  al Bolognetti per presentare l’ultimo album Hot Dreams, pubblicato da Arts & Crafts.
In  Hot  Dreams, titolo del nuovo lavoro dei Timber Timbre, il quinto della carriera,  uscito  sempre  per  Arts  &  Crafts,  Taylor  Kirk  e il fidato collaboratore  di lunga data Simon Trottier aggiungono vibrante colore alla già  vasta  palette  sonora  che  aveva caratterizzato le prove precedenti, dando   vita   a  quello  che  può  essere  definito  il  loro  lavoro  più cinematografico ed evocativo. Un album sospeso tra sogno e realtà, tra luce e oscurità, in cui la voce baritonale di Kirk, gli arrangiamenti incentrati su  archi avvolgenti e sull’inconfondibile sax del geniale Colin Stetson ci
conducono  ad  atmosfere  inquietanti,  in uno spazio senza tempo in cui la tradizione   americana   del   passato   viene   costantemente   citata   e reinterpretata. A seguire: Lose Yourself, tutti i giovedì il meglio della musica Disco/Funk di ieri e di oggi.

BOtanique 5.0 Giardini di Via Filippo Re
Botanique.it
ore 21.00 NU-Clear Sound: JoyCut live
Autori  di un album capolavoro “PiecesOfUsWereLeftOnTheGround”. Sono reduci
da un tour che ha toccato anche gli States con 39 concerti in 42 giorni. Il SXSW,  Austin  (Texas)  /  Les Nuits, Bruxelles (Belgio) / La Maroquinerie, Parigi  (Francia)  /  il  Festival  Indigènes, Nantes (Francia) / il London Summer Jam, Londra (UK): sono solo alcuni dei palchi che in questi 6 mesi i JoyCut hanno calcato. E’ persino loro l’inno dei Mondiali scelto dalla VISA come  commercial  della FIFA World Cup 2014. I JoyCut si esibiscono stasera al BOtanique in questa loro speciale giornata dedicata all’ecologia.
Ingresso gratuito

Frontier Voices
MAMbo  –  Museo  d’Arte  Moderna  di  Bologna,  via  Don  Minzoni  14 (Sala Conferenze)
frontier.bo.it
Frontier – la linea dello stile è il progetto speciale con cui il Comune di Bologna,   in   collaborazione   con  la  Regione  Emilia-Romagna,  intende valorizzare   il   Writing  e  la  Street  Art,  avviando  una  riflessione approfondita  su  due  fenomeni  riconosciuti a livello internazionale come forme  di  espressione  tra  le  più  interessanti  nel  panorama dell’arte contemporanea.
I  protagonisti  del  progetto  speciale  del  Comune di Bologna dedicato a Writing e Street Art incontrano il pubblico:
Frontier  Voices  è  la  fase  dedicata  all’approfondimento  del progetto, affidata  al racconto diretto degli artisti. Testimoni e protagonisti della scena urbana e underground quali Lokiss, RAE Martini, Poesia e il fotografo Henry  Chalfant,  incontrano  il pubblico, in una serie di appuntamenti che accompagnano la realizzazione delle loro opere sui muri di Bologna.
ore 18:30 RAE Martini Lo  street  artist  incontra  il  pubblico nella Sala Conferenze del MAMbo, dando   vita  a  un  vero  e  proprio  “contest  verbale”  in  cui  parlerà approfonditamente  non  solo del suo lavoro, ma anche della sua visione del panorama  internazionale.  Dal  7 al 18 luglio Rae Martini opera, insieme a
Lokiss, sui box Hera in Largo Caduti del Lavoro.

Sotto le stelle del Cinema Piazza Maggiore
cinetecadibologna.it
ore  21.45  Il  treno va a Mosca (Ita-GB/2013) di F. Ferrone e M. Manzolini (70′)
Introducono Federico Ferrone e Michele Manzolini.
“Doveva  essere  il  viaggio  dell’utopia.  Si  è trasformato in quello del
disincanto.  Ma  anche  del  risarcimento  cinematografico.  All’origine di tutto,  i  filmini  Super8  girati  da  alcuni alfonsinesi nel 1957, quando partirono  dalla  città  romagnola  per il Festival mondiale della gioventù socialista a Mosca. Conservato dall’associazione bolognese Home Movies (che
raccoglie   filmini  familiari  di  ogni  provenienza)  quel  materiale  ha
innescato  la  curiosità  di  due  giovani  film-maker,  Federico Ferrone e Michele  Manzolini: con l’aiuto fondamentale della montatrice Sara Fgaier e dell’unico  sopravvissuto  di quel viaggio, Sauro Ravaglia, quelle immagini sono  diventate  “Il  treno  va a Mosca”, un’appassionante ricostruzione in forma di diario di un sogno e della sua messa in discussione.” […] (Paolo
Mereghetti)

Montagnola Music Club Estate Parco della Montagnola – via Irnerio 2/3
montagnolabologna.it
ore 18.30 C+C = Maxigross. Concerto.
La  band  (in  cui  tutti  i  membri cantano, compongono e suonano svariati strumenti)  inizia  la  sua  attività  nel  2009  componendo  brani tra una passeggiata  e l’altra attraverso i boschi delle Prealpi veronesi: nel 2011 viene  pubblicato  il  primo  EP  Singar  (Vaggimal  – 42Records), nel 2012
avviene  la  loro consacrazione con la vittoria di Arezzo Wave e in seguito ma  anche nel frattempo numerosi concerti per tutta Italia fino ad arrivare
negli  Stati  Uniti  e  palchi  condivisi  con  artisti del calibro di Yann
Tiersen,  Matt  Elliott/The Third Eye Foundation, Emeralds, Jennifer Gentle (feat. Verdena), IOSONOUNCANE, Grimoon, Samuel Katarro e King of The Opera,
Honeybird  &  the  Birdies  e moltissimi altri. Nel 2013 esce il loro primo vero  album  Ruvain,  titolo  che  come  quello del loro primo Ep deriva da terminologie appartenenti all’antichissima lingua morta Cimbro.
Agresti,  revivaliste,  psichedeliche e condite da una buona dose di humor,
le  loro composizioni prendono spunto dalla musica corale e dal pop-folk di band  come  Crosby  Stills  Nash & Young. Da segnalare la loro recentissima esperienza al Primavera Sound di Barcellona.
Prima e dopo il concerto: dj-set a cura di Madesi (Area 51- Radio Città del Capo).

Giardini al CUBO Porta Europa – piazza Vieira de Mello
cubounipol.it
ore 21.15 Tableaux Vivants
Performance:  il suono muove il gesto, il gesto crea l’immagine, l’immagine incarna la musica.
Luci  e  ombre,  contrasti nella pittura così come nella musica: gli attori della  compagnia  teatrale  di Napoli, Teatri 35 ricostruiscono con il loro stesso corpo e costumi di scena alcuni capolavori di Caravaggio e di alcuni pittori che hanno seguito l’impronta artistica del grande maestro del ‘600.
La   performance  pone  al  centro  il  corpo  dell’attore:  arrivare  alla
costruzione  del  quadro  non  è  il  fine,  ciò  che viene ricercata è una
modalità di lavoro in cui il corpo è semplice strumento, un mezzo alla pari di  una  stoffa  o  di  un  cesto. Il singolo attore in scena compie azioni sonore,  azioni  inserite in una partizione musicale in cui ogni gesto è in
funzione  di una meccanica, di un ingranaggio in cui ciò che viene eseguito
è strettamente necessario.
Ingresso libero

Salotto del jazz via Mascarella alta
cantinabentivoglio.it
ore 21.00 Sugar Pie & The Candyman
Swing the Night Away: una serata speciale all’insegna dello swing.
Il  gruppo, guidato dalla cantante Giorgia “Sugar Pie” Ciavatta, propone un
repertorio  di  brani  swing  anni  ’30 e ’40 assieme a brani che vanno dai
Beatles  alla miglior canzone d’ autore italiana. Il tutto riproposto in un
linguaggio  molto  raffinato dove grande importanza e cura sono date sia al
suono  acustico  ed  avvolgente,  sia  al  ritmo  sempre swingantissimo. Il
risultato  è  un  mix  sorprendente e affascinante dove si possono cogliere
echi manouche, rock&roll, pop e anche jazz.

Le Parole e la Città Piazza Santo Stefano
itcteatro.it
Incursioni cittadine. Azioni teatrali itineranti
Performance,  letture e vere e proprie parate di decine e decine di persone
nelle  piazze,  vie  e vicoli di Bologna. La città si riempie di parole, di
poeti,  viaggiatori,  filosofi  e  urbanisti,  parole che sognano una città
possibile e che descrivono quella che esiste già.
ore 21.00 Prima incursione cittadina: Piazza Santo Stefano
A cura di ITC Teatro San Lazzaro.

Cuore di Brasile
Teatri di Vita Parco dei Pini, via Emilia Ponente 485
teatridivita.it
ore  20.00  Delirio  di  una  trans populista. Un pezzo dedicato a Elfriede
Jelinek (Replica)
Spettacolo di Andrea Adriatico con Eva Robin’s
ore 21:15 Camélia Spettacolo di danza contemporanea di Marcia Milhazes.
Camélia,  tra  languida  fluidità e sensuale fisicità, tra forza gestuale e
passione  emotiva.  Un  viaggio  nel  corpo della danza contemporanea e, al
tempo   stesso,   nella   musica  brasiliana.  Alla  colonna  sonora  dello
spettacolo,  infatti, è affidato il compito di introdurci alle sonorità più
raffinate del paese latino-americano: a una prima parte in cui il movimento
è  sostenuto dalla musica nazionale classica, si passa a un secondo momento
in cui impera il più grande compositore brasiliano, Heitor Villa-Lobos, per
finire  con  una  terza  parte  dove  viene  recuperato un anonimo spartito
seicentesco brasiliano per viola da gamba.
Uno  spettacolo  non solo per occhi curiosi, ma anche per orecchie avide di
scoprire  la  musica  brasiliana  più insospettabile… Precede il reading:
Lettere dal fronte interno.
ore  22.30  Até  que  a  Sbórnia  nos  separe film di Otto Guerra and Ennio
Torresan Jr (Brasile 2013).
La piccola città di Sbòrnia vive separata dal resto del mondo a causa di un
muro.  L’improvvisa  creazione di una falla e la conseguente apertura verso
il  mondo  esterno cambia la vita dei protagonisti. Cade il muro e la terra
di   Sbornia,   felice  e  strampalata,  è  fagocitata  dalla  modernità  e
dall’avidità  del  mondo  esterno.  Ci  sono  molti  significati  in questo
divertente  film  d’animazione,  che  richiamano  i temi del Brasile ma non
solo:  le  differenze antropologiche, capitalismo vs valori alternativi, lo
sfruttamento delle risorse naturali…
Premiato  al  São  Paulo  International  Film  Festival  e  al Gramado Film
Festival (premio del pubblico).
Come di consueto sono aperte la mostra fotografica di Belém de Oliveira, la
cucina  del ristorante brasiliano di José Rabelo, e la diretta dei Mondiali
con le semifinali.

Avant Garden Giardini del Cavaticcio – via Azzo Gardino 65
facebook.com/AvantGardenCavaticcio
ore 21.00 La Fondamentalista. Spettacolo.
In  un  appartamento di studentesse, a Bologna, giovani lesbiche nevrotiche
si  massacrano  in  un’esilarante situation comedy. Lo spettacolo è l’esito
del  laboratorio  Cassero Rainbow Carpet tenuto da Ennio Ruffolo e Vincenzo
Corigliano.

Stasera parlo io Cortile dell’Archiginnasio – piazza Galvani 1
bibliotechebologna.it
ore   21.00   Alberto  Melloni  presenta  il  “Rapporto  sull’analfabetismo
religioso in Italia”
“I  giovedì  del  Mulino:  Le  vie  della  fede. Conversazioni tra antico e
presente”, con Piero Di Domenico.
Realizzato dalla Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII e edito
da  Il  Mulino,  il  Rapporto  è  uno  strumento che, grazie all’apporto di
giuristi, teologi, storici, sociologi, educatori, tematizza e storicizza il
tema su scala internazionale.

Arena Puccini Parco del Dopolavoro Ferroviario – via Sebastiano Serlio 25
cinetecadibologna.it
ore 21.45  Pif introduce La mafia uccide solo d’estate di Pif (Italia/2013,
90’).
con C. Capotondi, Pif, G. Antona, A. Bisconti
9 candidature ai David di Donatello.

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna via Don Minzoni 14
mambo-bologna.org
ore 18.30 Nick Van Woert. Nature Calls
Nick  van  Woert,  una  delle  voci  più  originali dell’arte contemporanea
statunitense.
Ingresso: € 4 + ingresso al museo (€ 6 intero – € 4 ridotto).
Info  e  prenotazioni:  tel. 051 6496628 (dal lunedì al venerdì ore 10 -17)
oppure mamboedu@comune.bologna.it / 051 6496611 (sabato e domenica ore 12 –
17).

Il  cartellone di bè bolognaestate 2014, caratterizzato dall’immagine della
pecora  realizzata  da  TO/  LET – duo artistico nato nel 2005 e formato da
Sonia   Piedad   Marinangeli   e   Elisa   Placucci   –  è  disponibile  su
bolognaestate.it,  area  di  Bologna  Agenda Cultura, il sito del Comune di
Bologna che raccoglie e presenta ogni giorno le informazioni sulle attività
culturali cittadine realizzate dalle istituzioni e dai principali operatori
culturali  del  territorio,  accessibile  anche dall’homepage di Iperbole –
Comune di Bologna.
http://agenda.comune.bologna.it/cultura/

bè   bolognaestate   2014   non  esaurisce  l’offerta  culturale  cittadina
complessiva che comprende numerosi altri appuntamenti,
tutti consultabili su  http://agenda.comune.bologna.it/cultura/

bè  bolognaestate  2014 è il cartellone di eventi promosso e coordinato dal
Comune  di  Bologna  e  realizzato con il contributo di Fondazione Cassa di
Risparmio  in  Bologna,  Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Gruppo
Unipol.
Media partner Tper, laFeltrinelli.

artwork originale: TO / LET
identità visiva e gestione artwork: Chialab

bè bolognaestate 2014
tel. 051 203040 | bolognaestate@comune.bologna.it
www.bolognaestate.it
http://agenda.comune.bologna.it/cultura/

Facebook: https://www.facebook.com/bocultura
Twitter https://twitter.com/BolognaCultura
#bolognaestate

Tags

Author

Related Posts

©2014 bolognachannel.tv