Post Date : 5 maggio 2014

Baseball. UNIPOLSAI FORTITUDO SENZA RIVALI AL “GIRO DI BOA”

fortitudo baseball
fortitudo baseball

Post Detail

#bologna #baseball @fortitudo @fortitudobaseball

Battuto due volte anche il Lino’s Coffee Parma dopo due partite equilibrate. Fuzzi decisivo in gara1.

Dopo cinque weekend di gioco, siamo al “giro di boa” della regular season del campionato IBL 2014, ma francamente se fosse una regata la UnipolSai Assicurazioni Fortitudo Bologna sarebbe già in vista del traguardo e le avversarie in gruppo a sgomitare … sulla boa. Non è supponenza, ma la classifica parla chiaro. La squadra bolognese, battendo al Gianni Falchi il Lino’s Coffee Parma per 4 a 3 e 6 a 4 in due gare molto equilibrate, completa la terza doppietta consecutiva in quello che doveva essere un trittico di ferro per la Fortitudo, dovendo incontrare le altre tre squadre che i favori dei pronostici della vigilia davano, insieme ai biancoblu, come maggiori candidate ai playoff. Ora Bologna, con 9 vinte e una sola sconfitta, ha fatto letteralmente il vuoto nel proprio girone, con le avversarie più prossime a rincorrere a quattro lunghezze, mentre nel girone B non si va oltre alle 6 vittorie del Nettuno, in attesa di gara2 del Rimini. Quando sugli altri campi spesso ci si divide la posta, l’UnipolSai quattro volte su cinque ha fatto “bottino pieno”. Mancando cinque turni e dunque dieci partite alla fine della regular season si può calcolare che con soli altri tre successi i biancoblu metterebbero in cassaforte la loro partecipazione al round robin e questo potrebbe avvenire con largo anticipo, persino prima della fine della fase intergirone, giunta in questo weekend al secondo dei quattro turni previsti. Occorre prima di tutto mantenere la concentrazione e proseguire in un percorso di crescita tecnica e di forma, ma bisogna osservare con obiettività che il weekend appena concluso ci lascia con luci ma anche con ombre.

Innanzitutto il maltempo ha condizionato il programma degli incontri, con gara1 rimandata su tutti i campi IBL. A San Marino, nell’atteso “derby” contro il Rimini, si è giocato solo domenica sera con un fantastico “pitching duel” fra gli stranieri, finito al secondo tie break. Sul campo delle due squadre nettunesi, invece, sia Padova che Godo tornano al nord con una vittoria e una sconfitta nel carniere. Quattro di queste cinque partite sono state combattutissime, concluse con minimo scarto o agli extrainning, a dimostrare il grande equilibrio generale. Equilibrio anche a Bologna, dove si è svolto un doppio incontro di sabato. Nel pomeriggio la gara dei lanciatori stranieri ha visto l’attesissimo duello fra Williamson e Sanchez e fra le due migliori difese del campionato, ma forse anche a causa dell’orario diurno inconsueto questo “pitching duel” è stato “funestato” da una serie inattesa di “sciocchezze” da parte delle suddette difese, in particolare quella biancoblu autrice di 4 errori. Inevitabilmente anche Williamson ha dovuto concedere le prime segnature stagionali ed è sceso dal mound con la Effe sotto nel punteggio. Come spesso capita in questi casi, la gara è stata decisa sull’ingresso dei rilievi, così Raul Rivero ha potuto festeggiare il primo successo personale 2014 grazie a un singolo da due punti di Francesco Fuzzi, subentrato come “pinch hitter”, lui destro al posto del mancino Grimaudo per battere sul mancino Yepez che così è risultato il lanciatore perdente. In gara2, di sera, si è visto sulla pedana un Luca Panerati tornato vicino ai livelli migliori, collezionando la seconda vittoria stagionale. Contro un pitching staff ASI dei ducali notoriamente non troppo ostico, i biancoblu hanno condotto per tutto l’incontro, ma un fuoricampo da due punti su De Santis e un doppio sempre da due punti su Crepaldi (anche per lui primi PGL stagionali), entrambi battuti da Osman Marval (un giocatore che in molti vorrebbero vedere molto volentieri sotto le due torri), hanno tenuto in vita gli ospiti fino alla fine. Rimini e Nettuno ringraziano, ma sicuramente il Lino’s Coffee sarà per loro un osso duro nella lotta playoff.

Paolino Ambrosino è il “man of the week” della UnipolSai Assicurazioni. Oltre a una difesa da battimani – come abbiamo già avuto occasione di affermare era da un po’ che aspettavamo un siffatto esterno centro ASI in casacca biancoblu – le valide battute dall’ex nettunese sono state cinque, un terzo del totale di squadra, con un doppio e un punto battuto a casa. Un giocatore completo anche in attacco, con ottimi fondamentali come bunt e corsa sulle basi. Invece il contributo degli stranieri è stato fin qua quanto meno “da comprimari” e sicuramente bisogna aspettarsi qualcosa di più.

Tags

Author

©2014 bolognachannel.tv