Post Date : 31 marzo 2014

Rugby: LA RENO TORNA ALL’ANTICO E DOMINA GLI HIGHLANDERS 52 A 0

1a1b8540dc3
1a1b8540dc3

Post Detail

#bologna @renorugby @rugbyreno #rugby

Con quattro mete per tempo i gialloblu rimangono al vertice.

Finalmente la Reno ritorna e a giocare e a Formigine ci sono tutte le condizioni migliori per disputare una buona gara. Purtroppo per un problema organizzativo l’arbitro alle 15,30 non è ancora arrivato al campo. I gialloblu continuano a scaldarsi ma gli si legge negli occhi che fremono per iniziare. L’attesa é lunga e dopo 45 minuti di ritardo finalmente  le squadre scendono in campo. La Reno deve far dimenticare la non perfetta prova di Piacenza ma oggi i gialloblu iniziano a giocare con una intensità tale che non ammette repliche. Calcio del Formigine , la Reno parte con più fasi, innesca un paio di carrettini con cui macina 10, 20, 30 metri, dopo 5 minuti Scafidi con una breve incursione varca la meta; Sacchetti non trasforma ma i bolognesi sono già  in vantaggio. La Reno é  in partita e non molla presa; i gialloneri locali sbagliano una touche, Savoia ruba un pallone a metà campo, fa partire Natale sulla sinistra  che fende la difesa avversaria, viene fermato ma l’azione si sviluppa sull’ altro lato, la palla arriva a Vallone che semina tre uomini e va a segno. Siamo  al nono è dopo la trasformazione la Reno é sul 12 a 0. Gli Highlanders provano a riorganizzarsi ma rimangono in 14 per una espulsione temporanea e dopo 10 minuti subiscono  il terzo ko dopo una classica azione veloce alla mano che Venturi finalizza  all’angolo; sono passati solo 20 minuti e il punteggio é  sul 19 a 0. I modenesi potrebbero crollare e invece  cominciano a macinare gioco tentando di mettere in difficoltà la Reno,  si difendeno meglio riuscendo a sporcare molte azioni d’attacco dei gialloblu . Passano così  altri  20 minuti e la Reno vanifica molti tentatii con tanti falli e imprecisioni; solo al 40mo  Balboni  sfrutta un raggruppamento sulle 22 e penetra al centro della difesa siglando la quarta meta . Il primo tempo si chiude sul 26 a 0. La squadra del presidente Capone potrebbe ritenersi  appagata, gara in pugno e bonus acquisito, invece inizia  il secondo tempo come se stesse ancora sullo 0 a 0 e nel giro di 10 minuti mette a segno tre azioni che annichiliscono il Formigine . Al terzo minuto azione dei trequarti palla a Sacchetti sui 5, veronica ad eludere l’avversario passaggio smarcante  a Venturi che segna. Tre minuti dopo da una mischia sulle 22 Fava si inventa una traiettoria sul lato chiuso e svincola a schiacciare tra pali. Al 10mo Balboni parte dalla sua metà  campo indovina un varco nella difesa modenese, guadagna  30 metri portandosi a ridosso della meta, la Reno gioca tre o quattro fasi fin tanto che Sacchetti non trova con una finta la strada giusta . Il punteggio é  sul  45 a 0 e la gara non ha più  niente da dire. Tra cambi, errori e due espulsioni, una  per parte, la partita arriva fino al 36mo quando, con una splendida azione Cavedale  corre fin quasi in meta e scarica all’ultimo un passaggio per Bettini che si tuffa oltre la linea finale. La partita  finisce e gialloblu tornano a casa mantenendo intatto il distacco dai Lupi di Canolo e avendo ritrovato oggi quei  vincenti meccanismi di gioco che si erano visti alla fine del girone di andata.

 

Formazione Reno Bologna: 15 Cavedale ,14  Natale, 13 Venturi , 12 Vagheggini , 11 Vallone, 10 N. Sacchetti, 9 Fava , 8 Scafidi , 7 Savoia, 6 Balboni , 5 Rossi , 4 Dall’Omo  3 Boarelli Murgulet, 1 Frezzati  – 16 Corsini , 17 Bertuzzi , 18 Ruggeri , 19 Vedrani , 20 Bettini  , 21 Biscaglia , 22 Domenichini  .

Tags

Author

©2014 bolognachannel.tv