Post Date : 24 gennaio 2014

LA VETRINA DELL’OSTENSIONE VI diciannove minuti d’insostenibile bellezza

784_foto_flavio_favelli
784_foto_flavio_favelli

Post Detail

#bologna @artefiera @twiperbole @turismoer @bolognafiere #artefiera #artcity @flaviofavelli @fondazionedelmonte

La performance di Flavio Favelli nella spledida cornice dell’Oratorio di San Filippo Neri Sabato 25 gennaio ore 20.45 per ART CITY White Night

COMUNICATO STAMPA

Bologna, 24 gennaio 2014 – Flavio Favelli dialoga con lo spazio barocco dell’Oratorio di San Filippo Neri (via Manzoni 5 a Bologna) durante la notte bianca di Arte Fiera-ART CITY, sabato 25 gennaio, con la sua opera/performance La vetrina dell’Ostensione VI diciannove minuti d’insostenibile bellezza. L’opera fa parte di una serie iniziata dall’artista nel 2001 ma per la prima volta si misura con uno spazio teatrale. Favelli si metterà in scena in una vetrina che diventerà una sorta di palcoscenico: oggetti, piccoli arredi e sculture costituiranno un’unica grande installazione per stabilire nuove relazioni e originare azioni diverse. L’artista trasformerà il palco dell’Oratorio in una gabbia nella quale si muoverà insieme a quattro persone, chiamate a rappresentare figure tipiche italiane, fondamentali ed eterne. Come per esempio il venditore di santini, che comparirà in sala prima dell’inizio della performance e poi attraverserà la platea per entrare nella gabbia, spazio in bilico tra il palcoscenico e gli spettatori.

Protagonisti, accanto a Flavio Favelli, saranno Stefano Conti, Paolo Margherita, Cecilia Matteucci e Aleksander Zobec. La performance è promossa dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e curata da Maura Pozzati, consigliere d’amministrazione della Fondazione con delega alle attività culturali.

L’ambiente pronto per la performance si potrà visitare venerdì 24 gennaio dalle 18 alle 22 e sabato 25 gennaio dalle 10 alle 24. La performance è in programma sabato 25 gennaio alle ore 20.45.
L’ingresso è gratuito.

Tags

Author

©2014 bolognachannel.tv