Post Date : 9 dicembre 2013

Rugby: LA RENO NON SI FERMA E BATTE COLORNO 88 A 13.

1234177_10202268742740754_549918743_n
1234177_10202268742740754_549918743_n

Post Detail

#bologna #renorugby #rugby #rugbyreno #colornorugby #rugbycolorno

Anche in una giornata con molti errori i gialloblu segnano 14 mete.

 

Non c’è dubbio il ritorno a Pieve e stato positivo, l’ottimo fondo dello Sgorbati ha permesso alla  cavalleria leggera gialloblu di scatenarsi in molteplici scorrerie nelle praterie avversarie.Ma in questa stagione la Reno riesce anche ad essere pericolosa con tutti i suoi reparti, come  oggi dimostrano le tante mete realizzate degli uomini di mischia.

La partita era iniziata bene per i gialloblu che riuscivano a concretizzare il loro gioco realizzando la prima metà con Venturi già dopo 5 minuti. Il Colorno non si faceva schiacciare nella sua metà campo, ma contrattaccava rendendosi pericoloso grazie ai numerosi falli della formazione bolognese soprattutto  vicinano all’ area dei 22 metri. Per 30 minuti il gioco passava da un fronte all’altro, ma la differenza dei valori in campo veniva messa in evidenza dalla pericolosità delle giocate; mentre la Reno con quattro azioni realizzava altrettante mete (2 di Murgulet, una di Bertuzzi e di Francesco Sacchetti), Colorno trasformava solo una punizione su tre e guadagnava una meta tecnica per un fallo su un giocatore lanciato verso l’area di meta.

Al 32mo i parmensi  rimanevano in 14 per una espulsione temporanea e la Reno chiudeva i conti segnando  altre due volte con Venturi e Ruggeri , andando al riposo sul 45 a 10.

Nel secondo tempo  la musica non cambiava, dopo nove minuti i gialloblu mettevano a segno altre due mete con Vedrani e Scafidi, due tra i migliori in campo quest’oggi.

Al 20mo, dopo una bella azione, Dall’Omo andava a schiacciare oltre la linea ma nel tentativo di opporsi alla segnatura un giocatore del Colorno lo colpiva con un calcio alla testa in gioco pericoloso. Gli animi si surriscaldavano ma  dopo qualche minuto di apprensione, per fortuna l’unica conseguenza é  stata solo l’espulsione definitiva del giocatore parmense.

Da questo momento in poi la squadra ospite , in inferiorità numerica , non e più riuscita ad arginare le arrembanti  azioni dei ragazzi di Capone che sono andati a segno altre 4 volte, prima con Ruggeri (in compartecipazione con Luzi ), poi (su bella azione di spinta del pacchetto ), infine con Marchesi e Urgeghe .

La Reno consolida così il suo primato con una partita grintosa ma alle sue spalle, con una bella vittoria, i Lupi non mollano inseguendo i bolognesi  ad una sola lunghezza.

Domenica i gialloblu saranno in trasferta sul difficile campo del Guastalla mentre la squadra di Correggio affronterà, al campo dell’ Arcoveggio  il Bologna 1928 in una sorta di spareggio per il secondo posto.

Formazione Reno: 15 F. Sacchetti, 14 Biscaglia, 13 Cavedale, 12 Venturi, 11 Filicori , 10 N. Sacchetti, 9 Fava , 8 Scafidi , 7  Barboni, 6 Vedrani ,5 Ruggeri, 4 Rossi , 3 Luzi  , 2 Murgulet, 1 Bertuzzi – 16 Boarelli  , 17 Pizza , 18 Dall’Omo , 19 Domenichini  ,20 Furetti ,  21 Marchesi, 22 Urgeghe  .

 

Tags

Author

©2014 bolognachannel.tv