Post Date : 8 novembre 2013

CARLO ALVARADO SUL MOUND UNIPOL FORTITUDO

fortitudo baseball
fortitudo baseball

Post Detail

#bologna #fortitudo #baseball #fortitudobaseball #unipol

I biancoblu ingaggiano il forte lanciatore portoricano, con anche esperienza nella Major League Giapponese, per sostituire l’infortunato Thompson. Anche Venditte non sarà della partita. Ci sarà invece Filippo Crepaldi, il pitcher del Rovigo grande prospetto del baseball italiano. Asia series: fervono i preparativi, si parte da Roma la sera del 12 novembre e si arriva a destinazione un giorno dopo (fuso orario compreso). Sabato amichevole “in famiglia” a Casteldebole. Delineati i gironi e le avversarie dei bolognesi. Saranno garantite anche le radiocronache delle partite della Effe Blu.

 

Fervono i preparativi per la partenza della Unipol Fortitudo alla volta di Taichung, la città di Taiwan nella quale, presso lo stadio Intercontinentale inaugurato nel 2006, che vide una bella e sonante vittoria della nazionale italiana sui padroni di casa nella seconda gara disputata in quella coppa intercontinentale, dal 15 al 20 novembre si disputano le Asia Series 2013, cioè il meglio del baseball di club asiatico, con la partecipazione dei freschi campioni di Taiwan, Giappone e Corea, oltre che la seconda classificata del paese ospitante, i campioni d’Australia e appunto la squadra bolognese, prima europea a partecipare a questo evento. Il raduno per la partenza degli atleti, tecnici, dirigenti e collaboratori della società biancoblu è previsto nel pomeriggio di martedì 12 novembre alla stazione di Bologna, obiettivo Roma e precisamente l’aeroporto di Fiumicino della capitale, dove alle 22.50 è fissata la partenza del volo per Taipei, con scalo a New Delhi e arrivo in serata del 13 novembre (ora locale, cioè 7 ore avanti rispetto all’Italia).

Gli ultimi aggiustamenti del roster hanno dovuto tener conto delle defezioni di Daryl Thompson, che ha subito un leggero infortunio, e Pat Venditte, che non ha ricevuto il nulla osta da parte della MLB Players Association. Per quanto riguarda lo straniero, la società bolognese è corsa ai ripari per assicurarsi le prestazioni del portoricano Giancarlo Alvarado, conosciuto nel baseball professionistico americano e giapponese come Carlo Alvarado. Nato a Arecibo il 24 gennaio 1978, il lanciatore destro portoricano vanta una lunga esperienza in Minor League, una parentesi in Independent League, nonché una esperienza triennale nella terra del sol levante, che potrà risultare oltremodo utile in vista della trasferta di Taichung.

Con spiccate doti di partente, ben controllato e con i lanci giusti per mettere a sedere i battitori avversari, nelle 13 stagioni in Minor League ha disputato complessivamente 229 gare, iniziandone 129 e collezionando 47 vittorie a fronte di 42 sconfitte, con una media PGL di 3.95, ottenendo oltre 8 strikeout ogni nove riprese lanciate, a fronte di poco più di 4 basi ball. Dal 1995 al 2001 ha militato nella franchigia dei Pitsburg Pirates. Dopo le prime due stagioni al livello Rookie, ha scalato i vari livelli delle minors, toccando il doppio A nel 2000 e 2001 con gli Altoona Curve, ottenendo in queste due stagioni 8 vittorie a fronte di 7 sconfitte, media PGL di 3.55. Nel 2002 passa ai Brewers e nel 2003 ai Tigers: entrambe le franchigie lo impiegano come rilievo nel campionato A avanzato e Carlo risponde abbassando la media PGL e alzando quella degli strikeout. Nel 2004 inizia l’avventura in triplo A messicano, con i Cancun Langosteros e Mexico City Diablos Rojos, ma non arriva a disputare complessivamente 22 riprese, così nel 2005 torna nel NordAmerica e precisamente nella Atlantic League, giocando 25 gare con i Newark Bears e 18 con i Lancaster Barnstormers. In questa unica stagione di Indipendent League, impiegato come rilievo, ottiene 4 vittorie, a fronte di 2 sconfitte e una salvezza, con media PGL 3.74 e media strikeout 9.42 ogni 9 inning lanciati.

Nel 2007 il ritorno nel triplo A messicano con i Saltillo Saraperos, disputando una stagione intensa con 14 partite (12 da partente) condite da 7 successi e una sola sconfitta, 3.09 di media PGL, 8.33 di media strikeout, a fronte di 2.85 di media basi ball, contribuendo al secondo posto divisionale della sua squadra, la cui corsa ferma solo in semifinale. Una stagione che gli vale la chiamata degli Angels che nel 2008 lo inseriscono nella forte squadra di triplo A Salt Lake Bees (prima nella Pacific Coast League, divisione nord). E’ uno dei lanciatori partenti, giocando 26 gare (oltre 130 riprese) e collezionando 7 vittorie a fronte di 5 sconfitte, confermando le medie che ne hanno contraddistinto la carriera.

Il salto in Major League avviene nel 2009, ma dall’altra parte dell’Oceano, precisamente a Hiroshima, a disputare la Lega centrale nipponica. Nella prima stagione colleziona 20 gettoni, con 8 successi e altrettante sconfitte, nella seconda 7 vinte e nessuna persa in 18 gare, con una media PGL 2.72 ottenendo 8 strikeout ogni 9 riprese, a fronte di circa 3 passaggi in base gratuiti. Nel 2012 l’ultima stagione in Giappone con Yokohama, nella quale, pur confermando le consuete medie di lancio, ottiene un solo successo a fronte di 6 sconfitte in 8 gare disputate. Nel 2013, infine, il ritorno negli States, questa volta nelle fila dei Mets, aiutando i Las Vegas in triplo A nel vincere la Pacific Coast League, divisione sud). Per lui 12 gare da partente con 5 vinte, 4 perse e MPGL 3.49.

A dar manforte al bullpen anche Filippo Crepaldi, lanciatore ventunenne destro in forza al Rovigo, la squadra in franchigia con la Unipol Fortitudo, che ha disputato un’ottima stagione IBL dimostrandosi uno dei migliori rilievi del campionato nelle fila della Palfinger, giocando quasi 70 inning in 15 gare disputate (5 da partente), collezionando 4 vittorie e 2 salvezze, a fronte di 2 sconfitte, con l’ottima media PGL di 1.94, 20 basi concesse a fronte di 55 strikeout. Sull’Adige Filippo ha vissuto tutta la trafila delle giovanili, per esordire in prima squadra ad appena 16 anni d’età in serie B, con ottimi risultati, ma ancor meglio ha fatto nelle tre stagioni di A federale, dal 2010 al 2012, contribuendo a portare in alto il Rovigo (fino alla finale 2012). In questi tre anni per lui 114 riprese, con 12 vinte e 11 salvezze, a fronte di sole tre sconfitte e una media PGL inferiore a 3, con un rapporto basi ball / strikeout di 1 a 4 (118 K, più di uno a ripresa). Selezionato in varie formazioni giovanili azzurre, nel 2009 è stato campione d’Europa Juniores.

Ormai è disponibile “online” al sito http://www.asiaseries.org/2013/ il programma definitivo delle Asia Series 2013, con le caselline occupate dai freschi campioni asiatici di Taiwan, Giappone e Corea, nonché i vice campioni locali, a far compagnia ai nomi che si conoscevano già di Unipol Fortitudo e Canberra Cavalry. La formula già nota, prevede due gironi di qualificazione composti da tre squadre che si incontreranno tra di loro con un confronto quotidiano da disputare dal 15 al 17 novembre (mentre dal 18 al 20 si giocheranno le due semifinali e la finale) riservando alla squadra bolognese la “compagnia” dei campioni di Corea e Taiwan. L’opening game delle Asia Series 2013 vedrà proprio impegnata la Unipol Fortitudo come “home team” contro i Samsung Lions di Daegu (Corea), con inizio alle ore 12 (5 in Italia) di venerdì 15 novembre. Il secondo incontro, ospiti degli Uni President 7-Elven Lions di Tainan (città della zona meridionale di Taiwan), avrà luogo sabato 16 novembre alle 18.30 (11.30 in Italia). Domenica 17 novembre la Fortitudo riposa, mentre le “compagne del girone” si affronteranno sempre alle 18.30 ora locale. Se i bolognesi riusciranno a qualificarsi fra le prime due l’avventura potrà continuare …

Come già annunciato sul sito ufficiale della Fortitudo Baseball, con la collaborazione di Radio Arena Sportiva (la web radio fondata da Daniele Mattioli, membro del nostro ufficio stampa), saranno disponibili “online” le radiocronache in diretta streaming delle gare della Unipol Fortitudo, ma sarà altresì possibile ascoltarle, in toto o in parte, anche successivamente, all’orario più comodo per l’ascoltatore, unitamente ad altri contributi, come aggiornamenti e interviste. I dettagli sul sito www.fortitudobaseball.it.

La fase di preparazione degli atleti culminerà con una “partita in famiglia” che si disputerà a Casteldebole sabato 9 novembre alle ore 12.30. Oltre al roster a disposizione di Marco Nanni, parteciperanno all’evento Agretti, Dobboletta e Bortolotti del Longbridge, Caradonna e Bucchi del Godo.

Tags

Author

©2014 bolognachannel.tv