Post Date : 4 settembre 2015

Tutti i colori del pennello: restauro conservativo della rocca di Vignola

vignola
vignola

Post Detail

Sabato 5 settembre la Fondazione di Vignola, proprietaria della rocca di Vignola, inaugurerà il progetto di consolidamento antisismico, restauro e conservazione della torre del Pennello.

Numerosi i professionisti che si sono avvicendati, a partire dalla primavera del 2014, nei lavori di consolidamento e restauro conservativo della torre del Pennello. Il piano di restauro è stato diretto dall’Arch. Vincenzo Vandelli, che si è occupato degli aspetti architettonici, mentre all’Ing. Roberto Luppi è stata affidata la progettazione strutturale.

Il fatto che le originarie decorazioni esterne si siano conservate fino ad oggi, seppure in forma di frammenti, fa della rocca di Vignola un “unicum” e una testimonianza preziosa di un aspetto poco noto del nostro Medioevo: l’esistenza sugli edifici più importanti di uno “spazio pubblico dipinto” non tanto per assecondare una preoccupazione di tipo estetico, quella cioè di nobilitare l’umile cotto, quanto per trasmettere il prestigio dei nobili Contrari di Ferrara, feudatari di Vignola, attraverso motivi e colori araldici.

 

All’interno dell’iniziativa Tutti i colori del pennello, la Fondazione di Vignola presenterà un innovativo progetto di restauro virtuale: si tratta di Tracce in luce che, dal 5 al 12 settembre, svelerà i risultati della ricostruzione integrale delle decorazioni esterne della torre del Pennello e delle facciate sud e ovest della Rocca, ottenuta grazie all’utilizzo di innovative tecnologie d’indagine e al lavoro sinergico di esperti di diverse discipline. Il progetto Tracce in luce ha ottenuto il patrocinio dell’UNESCO – International Year of Light 2015.

Le decorazioni originarie quattrocentesche verranno mostrate al pubblico attraverso una nuova forma di comunicazione e divulgazione scientifica: grazie ad una videoproiezione architetturale gli affreschi saranno proiettati direttamente sulle pareti esterne della torre del Pennello, dove si trovavano nell’antichità. Il progetto Tracce in luce è stato messo a punto da Natalia Gurgone con la collaborazione di Achille Lodovisi per le ricerche storico archivistiche e iconologiche.

Per tutta la durata della manifestazione, il pubblico potrà visitare la Rocca, la restaurata torre del Pennello ed infine ammirare la ricostruzione virtuale degli antichi affreschi grazie ad una originale forma di divulgazione tramite videoproiezioni architetturali sulle pareti esterne del monumento.

Le videoproiezioni architetturali restituiranno l’originario aspetto delle facciate ovest e sud della Rocca e della torre del Pennello. L’appuntamento con questa “ricostruzione virtuale” sarà a Vignola in Piazza dei Contrari, sabato 5, domenica 6, martedì 8, mercoledì 9, venerdì 11 e sabato 12 settembre. Ogni proiezione sarà anticipata da un momento di intrattenimento, come da programma pubblicato sul sito http://www.tutticoloridelpennello.it/.

Tags

Author

Related Posts

©2014 bolognachannel.tv