Post Date : 21 maggio 2015

IT.A.CÀ | 8 appuntamenti da non perdere

itaca festival
itaca festival

Videos

Post Detail

Ieri a Palazzo d’Accursio si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Festival del Turismo responsabile  IT.A.CÀ (nel video l’intervista a Sonia Bregoli, una delle organizzatrici della manifestazione).

Quando si parla di turismo responsabile bisogna ricordare che sono state le stesse Nazioni Unite ad individuarlo come soluzione per raggiungere gli Obiettivi del Millennio. Si tratta di un turismo attuato secondo i principi di giustizia sociale ed economica, nel rispetto dell’ambiente e delle culture, in quanto riconosce la centralità della comunità ospitante locale, favorisce l’interazione fra industria turistica e comunità ospitante e contribuisce allo sviluppo umano, sociale e civile delle persone e del territorio.

Per questo IT.A.CÀ – Migranti e viaggiatori, festival del turismo responsabile, il primo festival del turismo responsabile, si pone in linea con alcune linee guida nazionali e regionali per migliorare la competitività del settore turistico. Attraverso tantissimi eventi – mostre, iniziative in piazza, convegni e concorsi, visite guidate e itinerari in bicicletta, pranzi a Km 0, spettacoli – il festival mira a promuovere una nuova idea del turismo, più etico e rispettoso dell’ambiente e di chi ci vive.

Dall’eco-turismo al trekking, dal cicloturismo agli agriturismi, IT.A.CÀ conduce istituzioni, operatori economici, turisti e intere comunità a sperimentare modelli alternativi, dimostrando che oggi un altro turismo è possibile. Il festival si pone l’obiettivo di offrire la possibilità di vivere in prima persona esperienze di turismo sostenibile alla scoperta dell’Emilia-Romagna.

Quest’anno, poi, il festival si allarga e varca i territori della regione per arrivare fino al Trentino e Alto Adige, che nel periodo dal 1 al 7 giugno offrirà trekking nei parchi naturali dell’Adamello Brenta e Paneveggio Pale di San Martino e nelle reti di riserve del Trentino, custodi di rari tesori naturalistici. In più, trekking con gli asini lungo i sentieri della Grande Guerra e un itinerario di tre giorni, con pernottamento in rifugio, a cavallo tra Trentino e Alto Adige.

Noi di bolognachannel seguiremo l’edizione del festival bolognese da vicinissimo e vi racconteremo tutto quello che succederà.
Ma ecco le cose che, assolutamente, non vanno perse in quel di Bologna!

1. CICLOTURISMO

itacaLa novità più sostanziosa di quest’anno è forse il cicloturismo, messo al centro del programma del festival. Sul tema anche il convegno di apertura del festival previsto per venerdì 22 maggio a Palazzo d’Accursio. Dal titolo BICI VIAGGIARE: Conoscere e promuovere l’Europa in bici, il convegno è volto a riflettere sullo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi ciclo-turistici in un’ottica di coordinamento tra i decisori politici e gli attori economici. Durante la giornata ci sarà la premiazione del Premio turismo sostenibile 2015, promosso da IT.A.CÁ in collaborazione con Bologna Welcome, rivolto alle sei migliori idee di turismo culturale, eno-gastronomico e ciclo-turistico.

Per iscrizioni http://goo.gl/eZVHr9
A cura di Salvaciclisti Bologna e FIAB – Onlus

2. LECTIO MAGISTRALIS DR. HAROLD GOODWIN

haroldgoodwin

Harold Goodwin è una vera e propria istituzione: professore di Gestione Turismo Responsabile all’Università Metropolitana di Leeds e direttore dell’International Centre for Responsible Tourism sarà a Bologna venerdì 22 maggio nell’ambito del convegno sui cambiamenti nel turismo Il turismo che vogliamo. E che verrà.  Alle 16.00, presso la sede di Legacoop (viale Aldo Moro 16) terrà una lectio magistralis dal titolo Taking responsability for tourism. Ne parlerà insieme a Pierluigi Musarò, Università di Bologna e direttore Festival IT.A.CÀ; Flavia Coccia; Mara Manente. Un’ottima occasione per incontrarlo.

3. SI PARTE: FESTA DI APERTURA

serre dei giardini margherita

Venerdì dalle 19.00 in poi. La festa di apertura di IT.A.CÁ si svolgerà all’interno delle splendide Serre dei Giardini Margherita, luogo riscoperto e rianimato dopo molto tempo. Ospiti a tema, cibo, performance, installazioni e musica con la performance live della Mr Zombie Orchestra, dalle 20.30.

4. #LACITTA’DELLEDONNE

001-la-città-delle-donne-052

Venerdì sera alle Serre in occasione dell’inaugurazione, alle 19.30 partirà il workshop di La città delle donne: un progetto molto interessante di turismo al femminile. È possibile disegnare e raccontare collaborativamente la geografia femminile di una città? Cosa dovrebbe contenere una guida urbana al femminile? Quali storie vorreste descrivere, raccontare e conoscere nella vostra città?

La città delle donne nasce da un’idea di Emanuela Vita per poter dare risposte a tutte queste domande, con l’ambizione di diventare un vero e proprio portale turistico di quelle attività promosse da donne, che sono il cuore e animano le città con costanza e passione.

5. BOLOGNA CON GLI OCCHI DEI NUOVI CITTADINI: NUOVI MONDI ATTORNO A NOI

next generation

Sabato 23 alle 11.30 l’appuntamento è alla Stazione Autolinee (Piazza XX settembre) per una passeggiata di 4 ore circa, alla scoperta delle zone più interculturali della città, accompagnati dai nuovi cittadini. Quattro ore non sono poche, ma se viene allietato da un pranzo africano in compagnia con la possibilità di scoprire scorci nuovi della città, passano in un attimo! La passeggiata è gratuita, ma la prenotazione è obbligatoria. Il costo pranzo africano al ristorante Adal (via Vasari 7) è di 10 Euro.
Contatti: Semhar 338 96 25 523 / nextgeneration.italy@gmail.com
A cura di Next Generation Italy, Oxfam Italia in collaborazione con la rete Mygrantour.org

6. UN GIORNO CON USE-IT BOLOGNA

cover-Use-it-Bologna

Domenica 24 dalle 12.00 con ritrovo alle Serre dei Giardini Margherita, prenderà il via la maratona fotografica per esploratori urbani Use-it, ispirata alla guida USE-IT Bologna. Squadre di due persone percorreranno la città in bicicletta, a piedi, o con mezzi pubblici per scattare i luoghi magici della città. In palio un mare di premi da scoprire qui.
Info: bologna@use-it.travel – Alessandro Baschieri 389 61 85 698 – Jacopo Simi 339 56 60 369
A cura di Our Way

7. LA SKARROZZATA

Skarrozzata-280

Turismo accessibile è sinonimo di turismo responsabile. Per questo quest’anno La Skarrozzata, l’annuale passeggiata in sedia a rotelle che giunge alla sua sesta edizione, è stata inserita nell’ambito di  IT.A.CÁ. Domenica 24 alle 16.00 la partenza è prevista dai Giardini Margherita verso le vie centro. Sedie a rotelle verranno messe a disposizione di chi vorrà provare cosa significhi muoversi su una carrozzina.
Contatti: Marirosa Iannelli (COSPE) 349 58 49 282 marirosa.cospe@gmail.com,
Costanza Quarenghi (La Skarrozzata) 340 82 61 210 info@skarrozzata.com,
Marta Giacomoni (La Girobussola) 320 25 19 115
info@girobussola,
Pietro Scidurlo (Free Wheels) 340 39 14 360 info@freewheels.it
A cura di COSPE, Ass. La Skarrozzata, Ass. Onlus La Girobussola e Ass. Onlus Free Wheels.

8.ITINERARI

itinerari itaca

Gli itinerari sono il fulcro del Festival, per fare un’esperienza in prima persona di turismo responsabile. Noi vi segnaliamo in particolare  questi tre.
– Sabato 23 maggio – Fattoria Dulcamara (Via Tolara Di Sopra, 78 Ozzano dell’Emilia – BO), Partenza h 9:30 da Piazza Maggiore, Bologna
INAUGURAZIONE DEL PRIMO BICI GRILL DELL’APPENNINO PRESSO FATTORIA DULCAMARA
Un itinerario in bici per riscoprire l’Appennino a due passi da Bologna e inaugurare il primo servizio per escursionisti in bici che hanno bisogno di riposo, qualche servizio e un po’ di coccole: il Bicigrill! Il percorso parte da Piazza Maggiore a Bologna alle 09.30, verso Ozzano per arrivare in località Settefonti, all’interno del Parco Regionale dei Calanchi Bolognesi dell’Abbadessa. Qui da 30 anni la cooperativa agricola Dulcamara gestisce una fattoria biologica orientata alla sostenibilità, all’agricoltura biologica e alle fonti di energie rinnovabili. Per info / Per iscriversi all’itinerario
– Sabato 23 maggio – Bologna centro città, h. 20.00
CENA ITINERANTE NEL CENTRO DI BOLOGNA / Progressive dinner in Bologna, dall’aperitivo al dolce: 4 portate in 4 case diverse. 
Si inizia con un aperitivo a casa del primo Host, si continua con un primo piatto, poi il secondo e infine il dolce. Quattro Case, quattro Host e un massimo di 10 Guest. Un percorso studiato ad hoc all’interno della città che permette di ammirarne e gustarne le bellezze tra una portata e l’altra.
Come: in bicicletta, a piedi, o con mezzi pubblici (in caso di pioggia) – Max 10 partecipanti
Costo: 23 euro – info e prenotazioni: events@suppershare.com
A cura di 
Suppershare
– Da Venerdì 29 a Sabato 30 maggio  Parco Regione – Corno alle Scale (BO)
SULLE ORME DELLA STORIA- Trekking itinerante sulle tracce della Linea Gotica
Un percorso suggestivo per seguire la memoria grazie a un filo che si snoda attraverso sentieri che permettono all’occhio di spaziare libero tra la valle aspra e incontaminata del Dardagna e a quella dolce del Belvedere, in un ambiente di bellezza capace di rendere forte l’eco della storia di un’umanità calpestata. Non solo reperti, non solo immagini, ma suggestioni ed emozioni che vengono dal profondo: dallo spettacolo offerto da un ampio orizzonte, da un bosco che rinverdisce, dalle acque cristalline che sgorgano limpide, dal toccare con mano la storia, la tua storia, la nostra storia, la storia di tutti.

*Itinerario di gruppo con guida storica
– Tariffa per persona in camera doppia X n.3 notti: 220,00 euro
– Tariffa per persona in camera doppia X n.2 notti: 165,00 euro
*Itinerario per individuali
– Tariffa in camera doppia X n.3 notti: 180,00 euro
– Tariffa per persona in camera doppia X n. 2 notti: 125,00 euro

Entrambe le opzioni comprendono
> i trasferimenti presso i luoghi da cui partono i percorsi
> il trasferimento bagagli da un hotel all’altro
> il trattamento HB in camera doppia
> si fornirà gratuitamente le mappe (comprensive di coordinate GPS) con le indicazioni naturalistiche e storiche dei diversi percorsi

Info e prenotazioni: appennino3@gmail.com – Hotel il Fondaccio 053 45 11 80 info@hotelilfondaccio.it – Appennino Trekking 392 93 74 276
A cura di Associazione Appennino Trekking

Parola d’ordine: sei a casa

Tags

Author

Related Posts

©2014 bolognachannel.tv